22.09.2017

Zermatt Bergbahnen AG brilla per il risultato record

Nell’anno d'esercizio 2016/17 Zermatt Bergbahnen AG ha conseguito un risultato record con un fatturato di 69.6 milioni e un flusso di cassa di 30.3 milioni di franchi. L'azienda può così esibire indici eccellenti e molto superiori al benchmark. L’impresa modello è riuscita ad aumentare i ricavi dell’8,3% per quanto riguarda il turismo escursionistico durante tutto l’anno e del 3,5% per gli sport sulla neve.

In occasione della 16a assemblea generale, tenutasi sul Trockener Steg il 22 settembre 2017, il presidente del Consiglio di amministrazione Hans Peter Julen ha potuto presentare, con la chiusura dei conti 2016/17, il miglior risultato nella storia dell’azienda. Per esempio il ricavo d’esercizio di CHF 69.6 milioni è aumentato di 3.4 milioni di franchi rispetto all’anno precedente e l’EBITDA del 12.6%, attestandosi a CHF 34.4 milioni. Il cashflow ha raggiunto la fantastica cifra di CHF 30.3 milioni con un aumento del 14.5%. 

I responsabili di Zermatt Bergbahnen AG sono particolarmente soddisfatti dell'incremento del numero di primi visitatori in inverno: nell’anno d'esercizio 2016/17 è aumentato del 3,5%, e considerando solo Zermatt, senza le entrate dall’Italia, addirittura del 5,1% giungendo a 1.32 milioni. Un motivo per l’evoluzione positiva delle attività invernali è sicuramente il fatto che nel comprensorio sciistico di Zermatt la neve è garantita. Mentre altri comprensori dell’arco alpino dovevano combattere contro un inverno mite e povero di precipitazioni, Zermatt Bergbahnen AG con Cervinia/Valtournenche poteva offrire ai suoi ospiti 200 kilometri di piste già all’inizio della stagione, il 26 novembre 2016. Questo grazie ai potenziati e ottimizzati impianti di innevamento, senza i quali in questo inverno scarso di precipitazioni la stagione invernale sarebbe iniziata solo il 7 marzo per terminare tre settimane più tardi. 

Benché le attività sciistiche rappresentino sicuramente il settore di attività più importante di Zermatt Bergbahnen AG, da molti anni si persegue coerentemente una strategia di diversificazione. Già da tempo l’offerta in montagna è stata potenziata e sono stati individuati mercati lontani. Questi provvedimenti hanno permesso di aumentare i ricavi dal traffico individuale in generale dell’8,3%, portandoli a oltre 14.1 milioni di franchi. Nella sola estate i ricavi dal traffico di viaggiatori hanno potuto essere incrementati del 5% rispetto all’anno precedente. 

Nonostante la persistente crisi valutaria e le prognosi incerte sullo sviluppo dell’economia europea, il consiglio d'amministrazione di Zermatt Bergbahnen continua a esprimersi a favore di una politica di investimenti orientata al futuro, con l’intenzione, anche in futuro, di assicurare e ottimizzare il livello elevato della qualità delle infrastrutture e dell’esperienza alpina per gli ospiti. L’azienda sta ad esempio costruendo attualmente l’impianto 3S più alto del mondo per collegare Trockener Steg con il Matterhorn glacier paradise: con un budget di oltre 50 milioni di franchi si tratta del maggiore investimento singolo nella storia di Zermatt Bergbahnen AG. L’apertura del nuovo impianto, che prenderà il nome di «Glacier Ride», è prevista per il 29 settembre 2018.


Per maggiori informazioni si prega di rivolgersi a:


Markus Hasler
CEO  Zermatt Bergbahnen AG
+41 (0)27 966 01 01
markus.hasler@zbag.ch