29.09.2018

Zermatt Bergbahnen AG continua a cavalcare l’onda del successo

Dopo l’annata record dell’anno scorso Zermatt Bergbahnen AG è in grado di presentare nuovamente un risultato positivo all’assemblea generale del 29 settembre 2018 sul Trockener Steg. Nonostante un inverno difficile i risultati record dell’anno precedente sono stati leggermente superati. Il fatturato nell’anno d'esercizio 2017/18 ammonta a CHF 69,6 milioni, l’EBITDA a CHF 34,6 milioni (49.7% del fatturato) e il cash flow aziendale a CHF 30,7 milioni (44.1% del fatturato). Zermatt Bergbahnen AG è quindi nuovamente ai vertici per tutti gli indicatori dei parametri. Il nuovo presidente del Consiglio di amministrazione è Franz Julen, che succede a Hans Peter Julen, che ha ricoperto per lunghi anni questa carica.

La stagione estiva ha di nuovo registrato un andamento molto positivo. Il numero degli ospiti nel traffico escursionistico è aumentato del 5,3%, cosa che ha inciso anche sui ricavi estivi. L’aumento più significativo l’hanno fatto registrare anche quest’anno i mercati asiatici, una conferma del risultato positivo dell’intensa attività di prospezione di mercato degli scorsi anni. Anche la realizzazione degli obiettivi di sviluppo delle offerte estive decisi dal Consiglio di amministrazione nella «Strategia 2022» ha prodotto un miglioramento degli utili: la quota estiva dei ricavi degli impianti di trasporto è aumentata giungendo al 25% del totale, e questo a fronte di attività invernali molto redditizie.

Agli ottimi risultati delle attività estive 2017 è seguito un inverno difficile, denso di bizzarrie metereologiche, che ha richiesto il massimo da collaboratrici e collaboratori così come dall’infrastruttura. Le straordinarie nevicate del gennaio 2018 hanno lasciato tracce sull’infrastruttura di Zermatt Bergbahnen AG. Anche la sospensione del servizio della funivia Blauherd-Rothorn a fine marzo 2018 ha reso più difficile la stagione invernale. Nonostante queste condizioni avverse le attività invernali hanno potuto comunque essere stabilizzate a un livello ragguardevole e si sono chiuse con un ricavo inferiore solo dello 0,5% rispetto all’anno precedente. 

Al termine dell’anno d’esercizio si delinea quindi un nuovo risultato record: il ricavo d’esercizio è aumentato da CHF 69,59 a CHF 69,63 milioni, l’EBITDA da CHF 34,35 a CHF 34,61 milioni e il cash flow da CHF 30,35 a CHF 30,68 milioni rispetto all’anno precedente. L’impresa sfrutta l'eccellente situazione economica per effettuare elevati investimenti di sostituzione e i necessari ammortamenti, nonché per assicurare  i dividendi a lungo termine. Dal momento della fusione nel 2002 sono stati ad esempio investiti circa 500 milioni di franchi in impianti di risalita e di innevamento e per infrastrutture complementari, affinché il comprensorio sciistico ed escursionistico disponga di offerte e di impianti moderni a elevata capacità di trasporto.

Il nuovo «Matterhorn glacier ride» permette a Zermatt Bergbahnen AG di aumentare ulteriormente l’attrattività del comprensorio sciistico ed escursionistico. Il modernissimo impianto, la più alta funivia trifune del mondo con una capacità di 2000 persone/h, trasporta dall’inizio della stagione invernale 2018/19 ospiti nazionali e internazionali da Trockener Steg sul Piccolo Cervino. Nell’impianto sono stati investiti 55 milioni di franchi, è quindi il maggior progetto unico d’investimento nella storia dell’impresa. La cerimonia d’inaugurazione della nuova eccezionale funivia si svolge subito dopo l’assemblea generale con circa 500 invitati. 

In occasione dell’assemblea generale il CEO Markus Hasler ha anche brevemente illustrato la nuova politica dei prezzi di Zermatt Bergbahnen AG. Per l’imminente stagione invernale l’impresa introdurrà il pricing dinamico, reagendo al cambiamento dei comportamenti di consumo e di acquisto degli ospiti. Invece di offrire prezzi fissi per gli skipass durante tutta la stagione invernale, come fatto finora, a partire dalla stagione invernale 2018/19 il prezzo varierà per le carte giornaliere e plurigiornaliere a seconda del periodo, della domanda e della frequentazione del comprensorio sciistico. Zermatt Bergbahnen si concentra inoltre sulla promozione delle vendite online: chi prenota online approfitta di uno sconto di almeno il 5% sul prezzo statico, e nel quadro di offerte speciali sono possibili riduzioni fino al 25%.

Ogni anno in occasione dell’assemblea generale vengono eletti i membri del Consiglio di amministrazione. Hans Peter Julen, che è stato per lunghi anni presidente del Consiglio di amministrazione, ne esce avendo raggiunto i 70 anni di età, come previsto dallo statuto della società. Per 14 anni membro del consiglio d'amministrazione, dal 1997 presidente di Rothornbahnen AG, per sei anni membro del consiglio d'amministrazione della Standseilbahn Sunnegga AG e per altri 17 anni presidente di Zermatt Bergbahnen AG, Hans Peter Julen ha guidato l’impresa con prudenza, coerenza ed efficacia grazie a passione, impegno, sensibilità politica e fiuto per le soluzioni praticabili. Da imprenditore di successo qual è, Hans Peter Julen ha preparato per tempo il terreno al suo successore Franz Julen, per lunghi anni CEO di Intersport International. Nel consiglio d'amministrazione è stato inoltre eletto Hermann Joseph Biner. Gli azionisti hanno nominato Hans Peter Julen presidente onorario.

 

Per maggiori informazioni si prega di rivolgersi a:


Markus Hasler 
CEO Zermatt Bergbahnen AG
+41 (0)27 966 01 01   markus.hasler@zbag.ch
www.matterhornparadise.ch