Matterhorn Alpine Crossing

matterhorn glacier ride ii

Nuvole Nuvole Nuvole

La stazione a monte del «Matterhorn glacier ride ll» si trova a 3'883 m s.l.m., come quella del «Matterhorn glacier ride l». La nuova stazione a monte sarà collegata direttamente a quella esistente, in modo che le due stazioni siano racchiuse in un unico edificio. L'accesso al tunnel nel Matterhorn glacier paradise è già pronto, così come il collegamento tra l'attuale stazione a monte e quella futura.

Piccolo Cervino

Come per la prima parte del progetto della funivia, anche per l'ampliamento della stazione in direzione Testa Grigia si continuerà con il concetto della forma del cristallo, con l'obiettivo di integrare a livello ottico la stazione nella parete rocciosa del Piccolo Cervino. Anche l’involucro del padiglione, come nella stazione esistente, sarà realizzato con una struttura in legno. La costruzione in legno oltre a dare alla stabilità della stazione a monte deve anche far sì che l’edificio abbia un buon impatto estetico e trasmetta un senso di calore all'osservatore.

Un'altra particolarità della stazione a monte sarà la possibilità di collegare i due impianti autonomi a un sistema di binari, che permetterà anche lo scambio di cabine tra i due impianti a fune.

Scoprire il Matterhorn glacier paradise

TESTA GRIGIA

LA STAZIONE A VALLE – Testa Grigia
La stazione a valle del collegamento «Matterhorn glacier ride ll» si erge direttamente lungo il confine italiano, ma comunque interamente sul suolo svizzero. Con questa stazione a 3'458 m s.l.m., sarà finalmente chiusa la lacuna tra l'Italia e la Svizzera. Come nelle altre stazioni della funivia, la stazione a valle Testa Grigia con la sua struttura in legno si presenta con un ambiente caldo e moderno. Grazie al sistema di costruzione aperta, la luce diurna penetra all'interno della stazione e trasmette all'osservatore un senso di modernità e leggerezza. Anche in questo caso Zermatt Bergbahnen desidera che la nuova stazione sia visivamente in sintonia con il paesaggio e perfettamente integrata nell’ambiente.

Appena il tratto Matterhorn glacier paradise - Testa Grigia entrerà in funzione, i passeggeri che arrivano a Testa Grigia potranno passare direttamente dalla funivia alla nuova funivia trifune in direzione Piccolo Cervino. Il tratto tra le stazioni è di soli pochi metri e può essere facilmente percorso anche in sedia a rotelle. Ciò vale non solo per la stazione di Testa Grigia, ma anche per l'intero percorso tra Breuil-Cervinia e Zermatt.

sicura e moderna

Da Testa Grigia alla stazione del Piccolo Cervino le cabine superano un dislivello di 363 metri su una distanza di circa 1,6 chilometri. Trattandosi di un percorso relativamente breve, le funi tra le stazioni possono essere posate senza la necessità di installare piloni sul ghiacciaio.

Il vento e le condizioni meteo sono una vera e propria sfida per una funivia sopra i 3500 metri di altitudine e questo è anche il caso del «Matterhorn glacier ride ll». Zermatt Bergbahnen AG si affida quindi ancora una volta al moderno sistema di funivia trifune. Questo tipo di funivia è molto meno sensibile al vento di altre cabinovie e, grazie ai motori elettrici senza ingranaggi, è particolarmente sicura ed efficiente dal punto di vista energetico e della manutenzione.

Interessanti retroscena del sistema trifune

comfort e lungimiranza

Come per il «Matterhorn glacier ride l», le spaziose cabine del produttore SIGMA assicurano un viaggio confortevole e veloce sul «Matterhorn glacier ride ll». Le cabine sono state progettate dal rinomato Studio Pininfarina, famoso in tutto il mondo per il design di Ferrari e Maserati. Le cabine riprendono il design delle auto sportive e colpiscono per il magnifico allestimento interno. Su una superficie di 13,3 metri quadri 28 passeggeri possono accomodarsi su sedili riscaldati realizzati in pelle e alcantara. Le finestre panoramiche offrono una spettacolare vista a tutto tondo sul mondo alpino che circonda il Cervino. L’ampia entrata a livello del suolo permette di trasportare facilmente l'attrezzatura sportiva e di salire e scendere senza barriere con sedie a rotelle o carrozzine per bambini.

Le due cabine «Crystal Ride» offrono un viaggio particolarmente spettacolare sul ghiacciaio del Teodulo. Le cabine decorate con cristalli e con il pavimento di vetro offuscato, che si schiarisce nel giro di pochi secondi durante la corsa, offrono una vista straordinaria del paesaggio del ghiacciaio, semplicemente indimenticabile.

Maggiori informazioni sul "Crystal Ride" e le cabine delle funivie 3S

Marc Lagger

Communication & Media Manager

Tel: +41 (0)27 966 01 24

E-Mail: marc.lagger@zbag.ch